Il corpo organico

Workshop sul training fisico e vocale dell’attore

Il corpo dell’attore è caratterizzato da un diverso modo di essere “presente”. Questa “presenza” è un mutamento incessante del flusso energetico che rende vivo l’essere umano e soprattutto l’attore in scena. Un corpo?in?vita è un corpo che agisce in modo organico lasciando fluire la sua energia senza limiti e reagendo agli stimoli senza ostacoli. Un corpo capace di gestire i diversi livelli energetici e di utilizzarli a vantaggio delle proprie azioni fisiche e vocali. Il punto di partenza del lavoro è la ricerca dell’organicità delle azioni e del testo, elemento essenziale per l’attore che ricerca la verità nel suo agire scenico. All’interno del workshop i partecipanti impareranno a superare i limiti che ostacolano il fluire dell’energia in scena al fine di raggiungere l’organicità del corpo e della voce. Apprenderanno alcune tecniche atte a migliorare la propria presenza scenica e ad acquisire le basi per costruire un proprio training fisico e vocale. Il workshop mira inoltre ad amplificare le capacità d’ascolto in rapporto agli stimoli provenienti dall’ambiente esterno e dal gruppo, attraverso esercizi individuali, a coppie e collettivi.

Il training è l’allenamento dell’attore e comprende la trasmissione di differenti abilità e tecniche, attraverso un percorso individuale che consente al singolo partecipante di superare i propri limiti fisici e vocali e di costruire un proprio bagaglio tecnico?espressivo. Verranno introdotti differenti metodi ed approcci che derivano dalle teorie dei maestri della tradizione teatrale del novecento: Grotowski, Barba, Mejerchol’d.
il lavoro di preparazione fisica prevede

– Elementi di acrobatica e forme plastiche
– Esplorazione delle diverse tensioni e delle temperature energetiche, contrazione e rilassamento.
– Comprensione delle dinamiche di azione e reazione, lavoro in coppia con attrezzi e bastoni.
– Studio del ritmo e del movimento nello spazio, drammaturgia del ritmo, dilatazione della propria presenza scenica, della percezione e dell’attenzione.
– Canto ed espressione del testo, armonia, polifonia, risuonatori.
– Elementi di coordinazione fisico?vocale e costruzione di azioni individuali e di gruppo attraverso l’esplorazione del movimento libero e dei processi di improvvisazione.