INCONTRO DI FRONTIERA 20-21 Maggio 2017

Workshop diretto da INSTABILI VAGANTI (ITALIA) + PERFORMER PERSONA PROJECT (CILE)
20 – 21 maggio 2017

LIV Performing Arts Centre – Bologna
Nell’ambito della VI ediz. dell’International Workshop Festival PerformAzioni

20 MAGGIO
10.00 – 13.00 | RIPOSARE NELL’AZIONE | WORKSHOP | CLAUDIO SANTANA – PERFORMER PERSONA PROJECT (CILE)
15.00 – 18.00 | IL CORPO ORGANICO | WORKSHOP | ANNA DORA DORNO + NICOLA PIANZOLA | INSTABILI VAGANTI (ITALIA)
20.00 | INCONTRARSI ALLA FRONTIERA | Conferenza – filmati – dimostrazioni di lavoro.

21 MAGGIO
10.00 – 14.00 | ATTRAVERSARE LA FRONTIERA | SESSIONE DI LAVORO | ANNA DORA DORNO + NICOLA PIANZOLA | INSTABILI VAGANTI (ITALIA) + CLAUDIO SANTANA – PERFORMER PERSONA PROJECT (CILE)
15.00 | CONVIVIO | PRANZO CON I MAESTRI, GLI ARTISTI E I PARTECIPANTI AL WORKSHOP

Il workshop pratico-teorico si compone di due distinte sessioni di lavoro dirette dalle rispettive compagnie e una sessione finale diretta dai work leaders di entrambi i gruppi. Riposare nell’azione, condotta da Claudio Santana Borquez e Performer Persona Project e Il corpo organico, guidata da Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola di Instabili Vaganti introdurranno i partecipanti alle metodologie di lavoro degli artisti e performer italiani e cileni al fine di guidarli in un processo di ricerca e creazione condiviso con la sessione conclusiva di lavoro Attraversare la frontiera. Il workshop comprende anche incontri sul lavoro delle compagnie con visione di documenti video, dimostrazioni di lavoro, frammenti performativi, momenti di confronto con gli osservatori e i partecipanti.

RIPOSARE NELL’AZIONE | WORKSHOP | CLAUDIO SANTANA – PERFORMER PERSONA PROJECT (CILE)

L‘azione fisica come forma, porta e sentiero per raggiungere l’essenziale dell’essere/stare del soggetto.
L’atto di seguire una semplice azione in tutti i suoi dettagli, per rendere possibile la creazione di quel silenzio interno/esterno che concilia l’unione tra il fare e l’essere dentro del processo di lavoro.
Il training come sfida dei limiti propri dell’attuante, il canto, la risonanza e il ritmo, il processo dell’azione come opportunità di conoscenza di se stessi, tanto nel campo dell’arte, quanto nel campo personale.

CONTENUTI:
Training nelle sue differenti tappe formali: balance, colonna, seguire e guidare, ritmo e impulso, attenzione e associazione.
Canto: il corpo del canto, la risonanza, apertura, tono e ritmo.
Azione in quanto processo vivo y significativo del attuante, improvvisazione in base a una struttura, azione individuale e corale.

IL CORPO ORGANICO | WORKSHOP | ANNA DORA DORNO + NICOLA PIANZOLA | INSTABILI VAGANTI (ITALIA)

Il punto di partenza del lavoro è la ricerca dell’organicità delle azioni e del testo, elemento essenziale per l’attore che ricerca la verità nel suo agire scenico. All’interno del workshop i partecipanti impareranno a superare i limiti che ostacolano il fluire dell’energia in scena al fine di raggiungere l’organicità del corpo e della voce. Apprenderanno alcune tecniche atte a migliorare la propria presenza scenica e ad acquisire le basi per costruire un proprio training fisico e vocale.
Il training è l’allenamento dell’attore e comprende la trasmissione di differenti abilità e tecniche, che consentiranno al singolo partecipante di costruire un proprio bagaglio tecnico-espressivo.

CONTENUTI:
-Elementi di acrobatica e forme plastiche
– Esplorazione delle diverse tensioni e delle temperature energetiche, contrazione e rilassamento.
– Comprensione delle dinamiche di azione e reazione, lavoro in coppia con attrezzi e bastoni.
– Studio del ritmo e del movimento nello spazio, drammaturgia del ritmo, dilatazione della propria presenza scenica, della percezione e dell’attenzione.
– Canto ed espressione del testo, armonia, polifonia, risuonatori.
– Elementi di coordinazione fisico-vocale e costruzione di azioni individuali e di gruppo attraverso l’esplorazione del movimento libero e dei processi di improvvisazione.

INCONTRO DI FRONTIERA | SESSIONE DI LAVORO | ANNA DORA DORNO + NICOLA PIANZOLA | INSTABILI VAGANTI (ITALIA) + CLAUDIO SANTANA – PPPROJECT (CILE)

La sessione sarà diretta dai work leaders dei rispettivi gruppi assistiti dai performer italiani e cileni che guideranno i partecipanti nell’esplorazione dei nuclei tematici legati al concetto di Frontiera portandoli a valicare il sottile confine tra training e processo creativo. I partecipanti sono invitati a proporre dei materiali (testi, canti, frammenti di azioni) attinenti al tema guida del processo, che verranno condivisi ed indagati nel fluire pratico della sessione. Un processo organico di costruzione e trasformazione di azioni, dinamiche relazionali, situazioni teso a stabilire un incontro intimo in un luogo neutrale, sospeso nello spazio e nel tempo, una frontiera dove le diversità sono il motore stesso dell’intero processo creativo e di una nuova forma di dialogo interculturale.

Video della scorsa edizione dell’Incontro di Frontiera in Cile